Tag Archives: luigi de magistris

Paul Connett membro onorario del nostro Comitato

7 Dic

Lunedì 5 dicembre, al cinema Modernissimo a Napoli c’è stata la prima mondiale del film ‘Sporchi da morire’. Erano presenti, oltre a tutto il cast del film – tra cui il prof. Montanari e la moglie (scienziati di fama internazionale) con Paul Connett – anche il sindaco e il vice sindaco di Napoli.

Lì è stato ufficializzato che finalmente Napoli si è liberata definitivamente della possibilità di avere un inceneritore a Napoli Est (sarà sostituito da un impianto di compostaggio) firmando un accordo in tal senso con il Ministero.

Il film è straordinario, rappresenta un documento scientifico di valore inestimabile che costituirà per noi un’arma eccezionale. Si tratta del documento migliore che sia stato mai realizzato in tal senso e che dimostra in maniera inconfutabile quanto gli inceneritori siano altamente dannosi alla salute umana. Abbiamo concordato con il regista Marco Carlucci la possibilità (appena terminata la fase di postproduzione e la candidatura ufficiale al festival di Berlino) di prevederne una proiezione collettiva ad Acerra che dovrebbe avvenire tra qualche mese. Poi ne avremo una nostra copia per altre iniziative che organizzeremo sul territorio.

Ma le notizie più belle riguardano il nostro Comitato: ho parlato a lungo con Paul Connett, ci siamo scambiati i riferimenti e Paul ha accettato di essere membro onorario del nostro Comitato. A breve gli manderemo un nostro attestato in cui ufficializziamo la cosa e modificheremo anche il marchio del nostro comitato inserendo l’indicazione della adesione alla ‘Zero waste alliance’.

Paul ha detto che tornerà ad inizio anno prossimo in Italia e gli farebbe piacere fare un giro nei Comuni a Nord di Napoli. In quell’occasione organizzeremo un grande convegno ad Afragola sul tema dei rifiuti zero.

Ci stiamo avviando su un percorso che ritengo inarrestabile se continuiamo a percorrerlo con determinazione, costanza e serietà. Un percorso che ci consentirà veramente di cambiare in meglio il nostro paese. E tutto questo a solo un anno dalla nascita del nostro comitato. Ringrazio tutti coloro che partecipano alle attività del Comitato per averlo consentito con il loro sostegno e la loro partecipazione.

Lucio Iavarone – Presidente Comitato No Discariche dei Comuni a Nord di Napoli

Annunci

Il Comitato scrive alla nuova amministrazione comunale di Napoli

10 Lug

LETTERA APERTA

Al Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris

All’Assessore all’ambiente, Tommaso Sodano

Al Presidente Asìa, Raphael Rossi

 Chi scrive è una delegazione di Comitati e Cittadini di Acerra.

A noi tutti è chiaro che l’ennesima crisi dei rifiuti è la testimonianza del fallimento trasversale di un’intera classe dirigente che in 20 anni non è riuscita a dare risposte al governo del ciclo dei rifiuti in Campania e poco si può addebitare ad un’amministrazione comunale insediatasi da pochi giorni.

 Apprezziamo gli sforzi e la volontà della Vostra Giunta di dare il via ad un NUOVO CORSO della gestione rifiuti, di cui ne condividiamo i principi generali:

  • raccolta differenziata diffusa;
  • siti di compostaggio per il trattamento della frazione umida;
  • trattamento industriale della componente secca inerte per ricavarne nuovi e innovativi materiali;
  • rifiuto del sistema basato su discariche e inceneritori (e noi di inceneritori siamo esperti).

 A noi tutti è chiaro altresì che per partire con questo NUOVO CORSO si debba liberare definitivamente Napoli dalla morsa dei rifiuti che la stringe, e che Napoli deve essere la TESTIMONIANZA che un NUOVO sistema per la gestione dei rifiuti possibile, qui ed ovunque.

 In questo NUOVO CORSO, partendo dal presupposto che questa esperienza amministrativa della città di Napoli è, per certi versi, l’esperienza della società civile allargata e pertanto è seguita con interesse ed attenzione da territori e comunità che vanno al di là del Comune di Napoli, ci aspettiamo segnali che partano da questa Amministrazione e che devono essere anche diretti a queste comunità, alcune delle quali, proprio in questa emergenza, stanno dando il contributo più grande pagando il conto più salato.

 Parliamo proprio di Acerra e Caivano, che sono territori devastati ed in quanto tali hanno sviluppato negli anni una coscienza, una consapevolezza ed una attenzione al problema ambientale forse più di ogni altro territorio. Continua a leggere

Prosegue a 360° l’impegno del nostro comitato

23 Giu

Come molti certamente sapranno, negli ultimi giorni ci tiene col fiato sospeso la vicenda rifiuti a Napoli. Il nostro Comitato  si è opposto con forza ad una decisione scellerata di scegliere ancora territori (Acerra e Caivano) devastati da anni di massacro ambientale per dei siti di trasferenza (ahinoi, permanenza come sempre).

Allo stesso tempo sosteniamo De Magistris e Sodano per far sì che, pur nell’emergenza assoluta, si trovino soluzioni sostenibili per uscire da questa allarmante crisi. Riteniamo che De Magistris sia sulla strada giusta, nonostante i boicottaggi continui del governo nazionale, dei potentati politici e affaristici/inceneritoristi, della malavita.

Noi siamo accanto a De Magistris per denunciare, condannare e far sì che la gente sappia come le cose stanno realmente andando, e non come continua a trattarle l’informazione di regime (TG1, TG2 e vari).

Oggi, il Comitato No Discariche dei Comuni a Nord di Napoli ha partecipato al secondo incontro a Palazzo San Giacomo con l’assessore Sodano, allo scopo di iniziare a tracciare una strada che porti finalmente Napoli fuori dal tunnel. La strada è lunga ma noi non demordiamo. Non solo i Comitati di Napoli, ma anche noi dei Comuni della provincia a Nord, Terzigno, Giugliano, Nola ecc. stanno partecipando a questo percorso, in quanto tutti siamo consapevoli che il problema rifiuti sia di tutti, di Napoli e della provincia, e che tutti dobbiamo contribuire.

Il percorso della democrazia partecipata lo stiamo quindi vivendo in prima persona sulla nostra pelle ed è già una reale svolta rispetto al passato. È chiaro che si tratta di uno strumento da limare, da affinare, per farne un percorso di partecipazione veramente operativo che ci dia la possibilità di partecipare attivamente alla vita politica dei nostri territori.

E’ per questo che come Comitato NO Discariche dei Comuni a Nord di Napoli ci faremo presto portatori verso Sodano di una proposta concreta per contribuire in prima persona alla partenza della raccolta differenziata porta a porta diffusa su tutto il territorio di Napoli. Proporremo, sulla scorta del grande successo riscontrato ad Afragola nel Parco La nuova casa, di far ‘adottare’ a ciascun comitato un quartiere della città di Napoli dove adotteremo il modello e l’approccio di comunicazione, sostegno e controllo che abbiamo attuato con successo ad Afragola.

Contribuiremo così al rilancio di Napoli, poi passeremo ad Afragola appena (speriamo presto) avremo una amministrazione disposta a dialogare e collaborare sul modello di quella De Magistris.

Sono sicuro che anche per Afragola il riscatto sia vicino, il dopo-Nespoli sarà una reale svolta.

A quel punto Napoli, Afragola e man mano, a macchia d’olio, il ciclo virtuoso dei rifiuti che ormai tutti abbiamo chiaro in testa consentirà alla Campania, una volta e per tutte, non solo di lasciarsi alle spalle per sempre la crisi rifiuti ma di essere il fiore all’occhiello e l’esempio per l’Italia e l’Europa.

Ne siamo certi e dobbiamo contribuire affinché questo avvenga.

“Rifiuti: da vergogna ad opportunità – Proposte per superare la crisi”: il Comitato partecipa all’incontro pubblico di Arzano

17 Mar

Si è tenuto mercoledì 16 marzo 2011 presso la sala consiliare del Comune di Arzano, l’incontro dal titolo “Rifiuti: da vergogna ad opportunità – Proposte per superare la crisi”, organizzato dalla sezione di Arzano del Partito della Rifondazione Comunista – Federazione della sinistra, in collaborazione con le associazioni del territorio. Sono intervenuti: Annamaria Martire, segretaria PRC Arzano, Gabriele Gesso, responsabile organizzazione PRC  Napoli, Antonio Musella, della Rete Commons dei comitati per i beni comuni, Luigi De Magistris, europarlamentare e candidato IDV a sindaco di Napoli e Lucio Iavarone, presidente del nostro Comitato.

Pubblicamo di seguito i video degli interventi di Luigi De Magistris e di Lucio Iavarone.