Tag Archives: discarica abusiva

Il video sulla situazione del sito di stoccaggio del Cantariello

28 Apr

Il sito di stoccaggio della Cantariello veniva istituito dal Comune di Casoria agli inizi del 2001 per far fronte alleesigenze di stoccaggio dei rifiuti del solo Comune. Il Comune di Casoria lo utilizzava solo per pochi mesi in quanto quasi subito il Commissario di Governo per l’Emergenza rifiuti (Facchi) lo requisiva per gestirlo direttamente ed esclusivamente per far fronte all’emergenza e per portarvi tutti i rifiuti della provincia di Napoli. Nello stesso anno fu posto sotto sequestro e più volte dissequestrato, su richiesta del Comune, per eseguire operazioni di svuotamento. Seguiva poi negli anni una lunga corrispondenza e controversia tra il Comune, il Commissario di Governo e il Consorzio di Bacino Napoli3 (incaricato poi dello svuotamento del sito) in merito alla definitiva dismissione. Tale controversia è andata avanti per anni senza che nessuno nei fatti risolvesse il problema. Oggi è ancora in corso l’iter giudiziario e il Consorzio di Bacino NA3, oggi in liquidazione, accusa in maniera decisa la Presidenza del Consiglio e il Commissario all’emergenza dell’epoca, di non aver mai dato l’ok definitivo allo svuotamento quando nel 2003 ce ne fu la concreta possibilità. Insomma, anni di scaricabarile che hanno determinato un disastro ambientale che oggi è sotto gli occhi di tutti e rischia di pesare ancora una volta sulla salute della collettività. Sono tanti i casi di patologie respiratorie riscontrate nelle persone che abitano nelle vicinanze. Da sottolineare che da qui passano ogni giorno centinaia di auto dirette ai grandi centri commerciali IKEA, Leroy Merlin, all’UCI Cinema e centri di aggregazione presenti nel raggio di poche centinaia di metri. Il Comune sta tentando ancora una volta di sollecitare Provincia e Regione affinché ci si attivi immediatamente per la bonifica.

Annunci

Repubblica parla del dramma del Cantariello

27 Apr

Ecco le scansioni (cliccate sulle immagini per ingrandirle e leggere il testo) del servizio che il 25 Aprile “Repubblica” ha dedicato alla nostra denuncia sul disastro del sito di stoccaggio ‘fumante’ della Cantariello. A breve organizzeremo una grande mobilitazione sul posto, armati di mascherine, protestando per richiedere l’immediata bonifica da parte della Regione. Prima che ci ammazzino tutti. Vi chiediamo già da ora di essere tutti presenti in quella occasione. A breve vi comunicheremo la data e l’orario.

Eternit e pecore al pascolo

26 Apr

Guardate questa foto: è agghiacciante! Pecore che pascolano liberamente a pochi metri da uno sversamento di eternit, amianto. Questo è il ciclo alimentare che finisce sulle nostre tavole. Sapete dirci secondo voi dov’è?

Adesso possiamo svelarvelo. Ebbene, è la discarica Scafatella di Afragola, vicino al Centro commerciale ‘Le Porte di Napoli’ e ad un tiro di schioppo dal cantiere della stazione TAV di Afragola, in zona Capomazzo.

Nella puntata del 20 marzo di ‘Striscia la notizia’ è andato in onda il servizio  girato un mese prima con la nostra denuncia. Adesso vediamo cosa succede tra 3 mesi. Ecco il link al video

 http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?15066

Afragola: Denuncia discariche abusive contrada Leutrek

13 Ott

Denunciamo lo stato di abbandono e degrado del nuovissimo e mai inagurato Centro Servizi alle Imprese, costruito in Contrada Leutrek sul prolungamento di via Calvanese. Lo spazio verde intorno alla struttura è in completo abbandono, le erbacce sono diventate altissime tanto da non far più notare la zona pedonale, mentre in vari punti dell’ampia area sono state create piccole discariche abusive composte da rifiuti di ogni genere: materiali organici, chimici e residui tossici. E’ davvero uno scandalo la situazione di questa cattedrale nel deserto, un’area ricca di potenzialità lasciata nel più totale abbandono e degrado.

Dopo la prima pubblicazione delle foto scattate in contrada Leutrek, insieme al Consigliere Comunale del PD, Giovanni Boccellino, siamo tornati nell’area destinata al PIP ed al Centro Servizi per le imprese. Il Consigliere ci ha illustrato chiaramente la situazione attuale delle strutture e le finalità progettuali previste dall’amministrazione: ovviamente siamo lontanissimi dalla conclusione ed inagurazione dei vari edifici. Boccellino ci descrive le mille incongruenze dei vari progetti presentati ed approvati per l’area PIP: dal parco lineare a verde (teoricamente già inagurato) alla costruzione di due campetti di calcetto sostanzialmente inutili in quanto l’adiacente struttura sportiva comunale, lo Stadio Luigi Moccia, è ormai abbandonato da anni.