Tag Archives: comune di Napoli

Il Comitato partecipa alle Quattro Giornate della Raccolta Differenziata

12 Dic

Il Comitato No Discariche dei Comuni a Nord di Napoli ha aderito all’iniziativa di ASIA e Comune di Napoli “Le quattro giornate della raccolta differenziata“.

  Quella dell’11 dicembre ha rappresentato la terza delle quattro domeniche – una per ogni tipologia di materiali da riciclare –  che gli enti organizzatori hanno voluto dedicare alla sensibilizzazione dei cittadini sul tema della raccolta differenziata e dei comportamenti virtuosi in materia di gestione dei rifiuti. Tema principale della giornata, la raccolta ed il riciclo di carta e cartone.

E per l’occasione, il nostro Comitato ha organizzato una delle tante manifestazioni previste dall’ampio programma. I nostri volontari hanno infatti allestito uno stand “multifunzione” in Piazza Nazionale, nel quartiere di Poggioreale, dove, oltre a distribuire i materiali informativi dell’iniziativa e ad incontrare i cittadini, hanno predisposto,  in collaborazione con Asia, un punto di raccolta per carta e cartone ed uno per i rifiuti RAEE ed ingombranti.

Ma l’impegno del Comitato non si è fermato qui: numerose sono state infatti le iniziative  collaterali, dalle esibizioni degli artisti di strada all’originale videobox dove i cittadini hanno potuto lasciare i loro videomessaggi,  fino alla piccola vendita in beneficienza di giocattoli, il cui ricavato andrà a fininziare il Centro dei diritti dell’infanzia “Gregorio Donato” di Quihà – Makallé, in Etiopia.

Il tutto ovviamente finalizzato a sensibilizzare cittadini e commercianti della zona alla raccolta differenziata, ma anche a raccogliere le loro esigenze. Piazza Nazionale rappresenta infatti un contesto particolare, dove il servizio, che prevede anche la raccolta stradale,  è ancora in fase iniziale. A breve e medio periodo, dunque, uno degli obiettivi del nostro Comitato sarà quello di seguire più da vicino questa realtà e spingere ASIA e Comune affinché i cittadini vengano messi nelle giuste condizioni per poter collaborare, attraverso il giusto posizionamento delle campane e il rispetto degli orari di raccolta. Siamo agli inizi, ma  siamo convinti che anche su Napoli, il nostro Comitato potrà dare il suo significativo contribuito, come ha già fatto ad Afragola, nel parco “La Nuova Casa”.

 

Annunci

Cittadini campani per un piano alternativo dei rifiuti: riunione di martedì 29 novembre all’hotel Royal Continental

27 Nov

Martedì 29 Novembre 2011, alle ore 18:00, presso l’hotel Royal-Continental in Via Partenope a Napoli si terrà una riunione nell’ambito del progetto dei Cittadini Campani per un Piano Alternativo dei Rifiuti.  Cinque i punti principali all’ordine del giorno. Il primo riguarda gli incontri tra le associazioni e l’amministrazione comunale di Napoli, che nella loro formula attuale non convincono: l’obiettivo è quello di creare un elenco per punti che definisca passo passo la procedura da adottare. Il secondo punto riguarda invece la prossima costituzione, da parte del Comune di Napoli, dell’Osservatorio Rifiuti zero: la proposta del vicesindaco Sodano è quella di costituire un tavolo di lavoro, la cui presidenza onoraria sarebbe affidata a Paul Connett, e che sarebbe composta da un delegato per parte di Rifiuti Zero Italia, ASIA, Legambiente, WWF, da un rappresentate per parte dei comitati di Acerra, Chiaiano e Terzigno e da uno o più delegati del mondo associativo napoletano. Si parlerà poi dei cronici ritardi nella costruzione degli impianti di compostaggio, in particolare nella provincia di Napoli (terzo punto); della questione dei roghi tossici e delle discariche abusive, riprendendo la proposta di elaborare un documento di denuncia da presentare al Presidente della Repubblica, al Ministro della Giustizia ed alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (quarto punto); ed infine, si farà il punto della situazione in merito ad inceneritori, gassificatori e discariche, analizzando brevemente le singole situazioni che riguardano i vari territori interessati.

Cittadini Campani per un piano alternativo dei rifiuti: Operazione trasparenza

4 Ott

Ecco la lettera che la Rete dei Cittadini Campani per un Piano Alterantivo dei Rifiuti ha inviato al vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano per chiedere la pubblicazione continua ed aggiornata delle informazioni riguardanti la gestione dei rifiuti urbani nella città di Napoli.

Lettera Pubblica all’Assessore all’Ambiente

Gentile Dott. Tommaso Sodano,

I Cittadini Campani per un Piano Alternativo dei Rifiuti chiedono siano rese note, a tutta la cittadinanza, le INFORMAZIONI AGGIORNATE relative alla gestione dei rifiuti urbani nella città di Napoli, con riferimento a quanto stabilito nella delibera n. 739 del 16/06/2011 e nell’ordinanza sindacale n. 67 del 26/07/2011.

Ciò al fine di poter VERIFICARE L’OPERATO dell’Amministrazione Comunale, supportare le azioni positive intraprese e svolgere quella attività di informazione dei cittadini essenziale per la partecipazione democratica e la soluzione di questo grave problema.

Siamo quindi a chiederLe, in quanto ciò è dovuto, di operare nella TRASPARENZA, perché essa è parte integrante dell’azione di governo e, a tal riguardo, La invitiamo a indire un incontro pubblico che oltre a dirimere le questioni di cui ci facciamo portatori, spieghi le modalità con cui l’assessorato intende rispettare l’impegno della COMUNICAZIONE.

Nell’occasione, sarà nostra cura ed onore, consegnarLe le firme raccolte durante la petizione con la quale tanti CITTADINI NAPOLETANI e campani chiedono l’avvio immediato della raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti solidi urbani in tutte le municipalità.

In particolare si chiede di :

a) Conoscere nel dettaglio i piani operativi per l’estensione della raccolta differenziata alle aree come indicato all’art.1 della suddetta delibera. Nel caso di eventuali rallentamenti e/o imprevisti si chiede di conoscerne le motivazioni;

b) Visionare il nuovo Piano per la raccolta differenziata che, così come indicato all’art. 2 della suddetta delibera, dovrebbe essere pronto. Nel caso di eventuali rallentamenti e/o imprevisti si chiede di conoscerne le motivazioni;

c) Visionare il Piano operativo per la Prevenzione e Riduzione dei Rifiuti che, così come indicato all’art. 2 della suddetta delibera, dovrebbe essere pronto. In caso tale piano non fosse ancora ultimato si chiede di conoscerne le ragioni.

d) Visionare gli atti relativi alla definizione e localizzazione degli impianti di compostaggio, degli impianti di valorizzazione dei rifiuti ingombranti e degli impianti di pre-selezione e valorizzazione della carta, cosi come definito all’art. 6/b della delibera.

e) Conoscere quali azioni il Comune di Napoli ha intrapreso o intende intraprendere per bloccare la realizzazione dell’inceneritore di Napoli Est.

f) Conoscere quale soggetto amministrativo è stato incaricato per la verifica ed il controllo degli impegni assunti come indicato all’art. 9 della delibera. Inoltre si chiede di conoscerne le valutazioni e le riflessioni emerse.

g) Con riferimento all’attività dell’ASIA spa, si chiede di conoscere il corrispettivo (Euro/ton) medio mensile che l’ASIA spa riceve dal CONAI per le singole materie conferite. In particolare, interessa conoscere il valore ottenuto dividendo il corrispettivo totale mensile di ogni materiale per il totale delle tonnellate conferite.

COMITATO DI QUARTIERE BARRA

COMITATO NO DISCARICA AFRAGOLA e COMUNI A NORD DI NAPOLI

COORDINAMENTO NO DISCARICHE NE’ A SCAMPIA NE’ ALTROVE

DONNE DEL 29 AGOSTO

FEDERAZIONE ASSOCAMPANIAFELIX

PROGETTOCITTADINICAMPANI 

per  un  piano  alternativo  dei  rifiuti