Archivio | 8:07 pm

Insieme per i rifiuti: sit-in alla RAI di Napoli,sabato 4 febbraio ore 10

2 Feb

A favore di un’informazione LIBERA e giusta è stato deciso un momento di protesta COLLETTIVO sotto la sede della RAI di Napoli in Via Marconi.

Il presidio si ripropone di esercitare il diritto innegabile ad una corretta INFORMAZIONE sul tema dei rifiuti in Campania. Argomento che a dispetto della gravità di quanto accaduto negli ultimi 20 anni continua ad essere sottaciuto.

Il SERVIZIO PUBBLICO nega spazio al racconto di una tragedia tutt’ora in corso, lasciando i CITTADINI in un mortificante limbo dove non viene spiegato nemmeno l’ABC della raccolta differenziata. In questo contesto d’ignoranza, la popolazione non può sapere delle pericolose conseguenze per la salute pubblica, causate dal perdurante AVVELENAMENTO dell’acqua, della terra e dell’aria in Campania.

Scientifico è il disegno che trascura la realtà perché la GENTE COMUNE, volutamente, non sia in grado di scegliere tra un sistema di gestione dei rifiuti ed un altro.

A tutto questo, noi saremo fuori la sede RAI per dire, mai paghi, BASTA !

A seguire, poi, per i più affiatati, il corteo contro la DISCARICA di Castagnaro a QUARTO.

L’incontro è previsto alle ore 15:30 alla Villa Comunale di Quarto mancare sarebbe un delitto !

La parola “delitto” non è scelta a caso se facciamo riferimento alle minacce ricevute dall’avv. Rossi del presidio “No alla Discarica del Castagnaro” che lo invitavano senza mezzi termini a desistere. Una minaccia subito palesata dal danneggiamento della propria autovettura. L’ulteriore testimonianza, qualora ancora ve ne fosse bisogno, della tossicità della miscela composta da “rifiuti ed ILLEGALITA'” che, combinati insieme, corrodono le basi della nostra civiltà.

Annunci

Volatino per un corretto smaltimento dei pneumatici

2 Feb

100 mila tonnellate di pneumatici vengono abbandonate ogni anno in Campania, nelle nostre campagne coltivate, fuori le scuole, fuori gli ospedali, a mare, sotto i ponti delle strade e delle vie ferroviarie. L’80% per cento vengono bruciate. I roghi neri sono brutti non solo a vedersi, ma avvelenano la nostra terra, la nostra acqua, la nostra aria, e soprattutto NOI. Negli ospedali campani, ogni giorno muoiono 9 bambini su 10 per cancro. Inalare queste sostanze cangerone (diossine, furani, pentaclorobenzene), prodotte dalla combustione delle gomme, provoca svariate patologie tumorali, soprattutto il cancro polmonare. Inoltre chi abbandona pneumatici commette un reato ambientale. Secondo gli articoli del codice penale 434, 438, 423, 452, chiunque illegittimamente immette nell’ambiente sostanze o energie cagionando o contribuendo a cagionare un disastro ambientale, è punito con la reclusione da tre a dodici anni e con la multa da 3 mila a 250 mila euro. Non rischiare la vita e non farla rischiare agli altri. I TUOI figli, i NOSTRI figli stanno morendo. La TUA terra, la NOSTRA terra, sta morendo. Smaltisci legalmente i tuoi pneumatici, perché ciò che risparmia la tua tasca, oggi, lo paghi in salute, domani. Smaltisci legalmente a costo zero, contattando il numero verde 800-037-606 della Ecopneus scpa, la società che ritira GRATIS i tuoi pneumatici usati, direttamente presso la tua officina, trasformandoli in pavimenti. Consulta e iscriviti sul sito www.ecopneus.it.

GRAZIE

COMITATI AMBIENTALISTI CAMPANI