Archivio | 7:53 pm

Comunicato stampa del Comitato No Discariche dei Comuni a Nord di Napoli

8 Nov

Provincia di Napoli e Regione Campania tendono un ‘trabocchetto’ sulla gestione rifiuti ai Comuni dell’area Acerrana.

I Comuni in questione sono: Acerra, Caivano, Casalnuovo, Casoria, Crispano, Frattaminore, Pomigliano D’Arco e Volla. La Provincia, FINGENDO di mutuare su detti Comuni l’Accordo di programma già concluso con successo con i paesi Vesuviani (quello sì che è un accordo tendente ad un piano virtuoso), tende un ‘trabocchetto’ ai comuni dell’area acerrana.

Nell’accordo di programma in questione, che si tenta di imporre, si finge solamente di voler puntare ad un ciclo virtuoso ma in effetti l’unico evidente OBIETTIVO è il seguente:

LIBERARE GLI STIR DI GIUGLIANO E TUFINO DALLA FRAZIONE DI RIFIUTO CER 19.05.03 (compost fuori specifica), quindi umido percolante a tutti gli effetti (sappiamo benissimo cosa c’è oggi in quegli stir), per utilizzarlo quale biostabilizzato (ma lo è veramente?) in 3 cave individuate ad Acerra e Casoria. Il risultato sarà LE ENNESIME DISCARICHE SUL NOSTRO TERRITORIO!!!!!!

BASTA!!!! SPERIAMO CHE I SINDACI DEGLI 8 COMUNI DELL’AREA ACERRANA NON FIRMINO QUESTO ACCORDO MA COLGANO QUESTA OCCASIONE PER PROPORNE UNO VIRTUOSO SULLA STESSA LINEA DI QUELLO DEI PAESI VESUVIANI, DOVE SI RINNEGA CON CHIAREZZA CHE IL SISTEMA DI SMALTIMENTO ‘ARCAICO’ LEGATO AI ‘FOSSI’ (ancorché nobilitati quali ‘ripristino ambientale di siti degradati’ dove conferire rifiuti presenti negli STRIR), E’ UNA LOGICA AMPIAMENTE PERDENTE E SONO PRONTI AD IMPEGNARSI TOTALMENTE SU UN PIANO DI DIFFERENZIATA E IMPIANTISTICA VINCENTE!!

COMITATO NO DISCARICHE COMUNI A NORD DI NAPOLI

Annunci